Dal 21 al 27 agosto la 60° Festa del Mare “Arrivederci a Scauri”

Dettagli della notizia

La 60^ Festa del Mare "Arrivederci a Scauri" si terrà dal 21 al 27 agosto a Scauri, Minturno.. Il 27 agosto si terrà la cerimonia di consegna del 26° Premio Marco Emilio Scauro ai turisti veterani e uno spettacolo pirotecnico chiuderà la manifestazione.

Data:

17 Agosto 2023

Tempo di lettura:

Descrizione

Dal 21 al 27 agosto la 60^ Festa del Mare “Arrivederci a Scauri” - Comunicato stampa
Si alza il sipario, a Scauri, sulla Festa del Mare, che raggiunge il considerevole traguardo delle 60 edizioni e che preannuncia tradizionalmente la fine dell’estate cittadina. Il Comitato Parrocchiale dell’Immacolata, presieduto da Don Alessandro Corrente, da 5 anni alla guida della più antica Comunità scaurese, ha lavorato con impegno, con il concreto sostegno dell’Amministrazione Comunale di Minturno, con il contributo della Regione Lazio ed ha stilato un calendario di appuntamenti indirizzato ai turisti, ai residenti, ai bambini, ai giovani ed agli anziani.
In passato, la Festa ha coinvolto illustri ospiti, tra i quali il cantautore Lucio Dalla, l’attore Nino Manfredi, i complessi Dik Dik, Collage, Formula 3, Cugini di Campagna, Camaleonti, Gipsy Family, i cantanti Mario Merola, Eddy Napoli, Michele Pecora e Filippo Merola.
Il prologo si registrerà lunedì 21 agosto, alle ore 20,30, presso l’Arena Mallozzi, sul Lungomare scaurese, con la presentazione del libro “Fuori l’autore!” di Giuseppina Scognamiglio, docente di Letteratura teatrale presso l’Università “Federico II” di Napoli. Alle 21,30 seguirà l’omaggio a Massimo Troisi, con la proiezione del docufilm “Il mio amico Massimo” di Alessandro Bencivenga e le testimonianze di Pietro De Martino, Vicesindaco di San Giorgio a Cremano (Napoli), città natale dell’attore, e di Alfredo Cozzolino, amico storico di Troisi.
Martedì 22 agosto, alle 21, presso l’Area giochi della Darsena, appuntamento per i più piccoli con il Teatro Brecht “Circo delle Favole”, mentre mercoledì 23 agosto, alle 21, presso l’Arena Filippo Mallozzi, si terrà la presentazione del libro “Giuseppe Cassieri, scrittore dei miti e dell’ironia” di Grazia Sotis, docente di Letteratura comparata alla Loyola University Chicago – John Felice Rome Center. Il volume fa parte collana “Personaggi della Memoria Minturnese”, a cura del giornalista Pier Giacomo Sottoriva. «Cassieri – ha segnalato il Sindaco Gerardo Stefanelli nella sua introduzione – ha trovato a Scauri l’ambiente ideale per scrivere alcuni dei molti libri che formano il suo curriculum letterario. È rimasto affascinato dai miti e dall’ambiente che Minturnae e Pirae ispirano, rifacendosi ai “personaggi” della cultura ausone-aurunca che Giuseppe Tommasino ha esaltato nel suo libro Aurunci Patres e che il territorio ripropone continuamente tra le rovine delle due antiche città».
Giovedì 24 agosto ancora una serata dedicata ai piccoli con l’11° Festival del Teatro dei Ragazzi di Scauri, organizzato dal Comune: alle 21, all’Arena Mallozzi, andrà in scena lo spettacolo “Che fa Sua Maestà”, a cura del Centro RAT – Teatro dell’Acquario di Cosenza.
“I segreti di Pirae e la Torre di Scauri” è il titolo della visita guidata e gratuita a cura della Provincia di Latina e dell’Associazione “Lestrigonia”, inserita nel progetto “Via Appia Regina Viarum” (Candidatura al Patrimonio Unesco). Il ritrovo dei partecipanti è previsto venerdi 25 agosto, alle 18,30, in via Pasquale Lepone – Villa Franco (a Scauri vecchia). Prenotazioni obbligatorie tramite WhatsApp ai numeri 339.4031227 – 339.2217202. Sempre il 25, alle ore 21,30, all’Arena Mallozzi, i riflettori si accenderanno su “Amore o follia?”, due atti unici di Eduardo De Filippo, a cura dell’Associazione Teatrale “Cangiani” di Napoli.
La 60^ edizione dell’Arrivederci a Scauri entrerà nel vivo nel week-end. Sabato 26 agosto, alle 19, sul Lungomare, sfilata della Fanfara della Legione Allievi Carabinieri di Roma, con la partecipazione delle Autorità civili, militari, religiose e delle delegazioni delle Associazioni combattentistiche e d’arma (partenza da Piazza Caio Mario). Verso le 19,30, nel Piazzale Caduti di Nassiriya (Darsena Flying), omaggio al Monumento al Carabiniere di Scauri (il primo realizzato in provincia di Latina) con deposizione di una corona d’alloro, Silenzio d’Ordinanza, Ammainabandiera. Alle 20 si terrà il breve concerto della Fanfara della Legione Allievi Carabinieri di Roma, diretta dal Maestro Luogotenente Danilo Di Silvestro. Alle 21, presso la Torre di Scauri, sul Monte d’Oro (Parco Regionale Riviera di Ulisse), sarà il turno dell’osservazione di Saturno e della Luna a cura del Comune e dell’Associazione Ambiente Natura Vita (prenotazioni ai numeri 340.7004662 – 333.4749032). Nell’isola pedonale, creata sul tratto di Lungomare compreso tra Via Filippo Merola e Via Impero, dalle ore 19 saranno attivi laboratori di disegno per i più piccoli e, dalle 21,30, verrà dato spazio a musicisti, “madonnari” e ad artisti di strada. Nel Piazzale Sieci, invece, via libera allo spettacolo con i comici Mino Abbacuccio (Made in Sud - Rai 2), i “3 x 3”, il coro The Blue Gospel Singers (anni ’70-’80) e Dj set.
Novità assoluta sarà il concerto all’alba di domenica 27 agosto (verso le ore 6), presso la Torre di Scauri, sul Monte d’Oro (Parco Regionale), organizzato dal Comune. Si esibirà il musicista e cantautore Marco Viccaro Bucalone, vincitore di Sanremo Rock nel 2019 (categoria Trend), concorrente nel format televisivo X Factor in Romania, nel programma “Mezzogiorno in famiglia” (su Rai 2), nel “Celebrity The Talent Show” (su Sky Vivo), partecipante all’Umbria Jazz Clinics e a Sanremo Lab 2009.
Domenica 27 agosto, altro corteo con le Autorità e le Associazioni Combattentistiche e d’Arma (partenza da Piazza dell’Immacolata alle 18,45), prima della cerimonia religiosa, nel Piazzale Caduti di Nassiriya, presieduta dal Parroco della Comunità dell’Immacolata, Don Alessandro Corrente (alle 19,15). Sarà presente una delegazione della Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Gaeta. Dopo l’indirizzo di saluto ai villeggianti da parte del Sindaco Gerardo Stefanelli e la cerimonia di consegna del 26° Premio Marco Emilio Scauro ai turisti veterani (ore 20,15), l’attenzione si sposterà, alle 20,30, sul tradizionale Corteo di barche aux flambeaux nel mare di Scauri, guidato da una motovedetta della Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Gaeta, con il getto di una corona d’alloro per i Caduti e l’omaggio alla Madonnina, posta sugli scogli del Monte d’Oro, a protezione della rada.
Alle 22 di domenica 27, nel Piazzale Caduti di Nassiriya (Darsena Flying), verrà il turno della musica con lo spettacolo “Napoliband”, mentre, alle 24, un suggestivo spettacolo pirotecnico sulla spiaggia del “Lido del Pino”, a cura della ditta “Big Party” di Castelforte, chiuderà la 60^ Festa del Mare “Arrivederci a Scauri”.
«Si tratta di un suggestivo evento – ha rimarcato il Sindaco Stefanelli nel suo saluto inserito nel depliant – che esalta l’ospitalità della nostra gente e che raggiunge il lusinghiero traguardo delle 60 edizioni. Ecco la Festa ideata nel 1964, allestita a pochi passi dal Parco Regionale Riviera di Ulisse, dai resti della città ausone di Pirae e dalle rovine della villa romana attribuita al princeps senatus Marco Emilio Scauro. Siamo di fronte ad una manifestazione tradizionale, tra le più longeve del comprensorio cittadino, in agenda nel vecchio rione, che ha conosciuto le prime forme di turismo. Al Comitato Parrocchiale dell’Immacolata ed agli operatori turistici esprimo il mio vivo apprezzamento. Ai graditi ospiti rivolgo, invece, un cordiale Arrivederci a Scauri nel 2024».
Tutti gli appuntamenti saranno ad ingresso libero.
L’Arrivederci a Scauri fu ideato nell’estate del 1964. Un Comitato composto, tra gli altri, dall’allora Sindaco Antonio Granata, dal maresciallo Antonio De Pascali, dall’avvocato Salvatore Signore, dagli imprenditori Francesco Sasso, Mario Culla, Salvatore Lombardi e Fernando Caramanica, si strinse attorno a Padre Massimiliano Amoroso, francescano conventuale, Parroco della Comunità dell’Immacolata, dando vita ad una serie di iniziative di grande spessore culturale e ricreativo che fecero da contorno ai prioritari momenti spirituali. Fino al 1976 il saluto ai villeggianti venne porto nell’ambito dei Festeggiamenti Patronali per la Natività di Maria (8 settembre). Nel 1977, con l’apertura anticipata delle scuole (dal 1° ottobre al 15 settembre), la Festa del Mare venne fissata l’ultima domenica di agosto.
Nel dépliant della prima edizione il giornalista Luigi Capuano scrisse: “Arrivederci a Scauri!”, un saluto che è tutto un programma. E’ il saluto che il Comitato organizzatore dei Festeggiamenti in onore della Patrona di Scauri rivolge alla folta schiera di villeggianti e di turisti che hanno scelto come sede delle loro vacanze la nostra incantevole Riviera… Manifestazioni ad alto livello turistico saranno il motivo conduttore di queste giornate…che hanno lo scopo principale di mettere in risalto lo spiccato senso di ospitalità e di cortesia che anima il popolo scaurese…Arrivederci a Scauri, una manifestazione che mancava e che colma un vuoto, chiudendo la stagione estivo-balneare…Essa è destinata a lasciare nei cuori e nella mente di ognuno un vivido e piacevole ricordo della nostra Scauri, con il suo mare perennemente azzurro, con il suo lungo, dorato arenile, incastonato tra due verdi colline: Monte d’Oro e Monte d’Argento. E segnerà l’inizio di una tradizione che con il trascorrere degli anni migliorerà e diventerà il motivo d’attesa di tutti i villeggianti con l’augurio di un “Arrivederci”.
Da mercoledì 23 agosto, sulla pagine Facebook e Telegram del Comune, verrà riproposto il documentario “Arrivederci a Scauri, dalla Festa dell’8 settembre alla Festa del Mare”, prodotto nel 2022 dal Comune di Minturno e curato dal giornalista Antonio Lepone e dalla regista Paola Rotasso (ingresso libero). Il docufilm apre una finestra sulla manifestazione dedicata ai turisti, ideata nell’estate 1964 nell’ambito della Festa Patronale della Natività di Maria, legata alla presenza del Papa Beato Pio IX a Gaeta (1848-1849). Il filmato, introdotto dal Sindaco di Minturno Gerardo Stefanelli, racchiude, in 70 minuti, testimonianze dirette, immagini di repertorio, curiosità, articoli, manifesti e foto d’epoca connessi alle due storiche manifestazioni di Scauri.

Ultimo aggiornamento: 18/06/2024, 12:20

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito?1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli?2/2

Inserire massimo 200 caratteri