Rischi connessi alle elevate temperature – misure di prevenzione e gestione del rischio.

Dettagli della notizia

Ondata di calore in arrivo! Temperature elevate previste da mercoledì 12 luglio per almeno 7-10 giorni. Seguite le misure di prevenzione: non uscite nelle ore più calde, bevete molta acqua, indossate abiti leggeri. Attenzione a bambini, anziani e persone

Data:

12 Luglio 2023

Tempo di lettura:

Descrizione

Rischi connessi alle elevate temperature – misure di prevenzione e gestione del rischio.
I modelli previsionali prevedono che, a causa di un promontorio di natura sub-tropicale presente sul Mar Tirreno (che assicura le temperature elevate che stiamo vivendo), da mercoledì 12/07/2023 ci sarà un'ulteriore espansione di un’onda di calore, con un incremento della ventilazione dai quadranti meridionali (scirocco) sulla nostra regione, con temperature che potranno risultare essere molto elevate nelle ore diurne ed elevate nelle ore notturne.
Le anomalie termiche previste potranno attestarsi di alcuni gradi sopra la media stagionale, con un incremento significativo durante le ore notturne a causa di aria molto calda anche a quote di montagna. Allo stato attuale, i modelli indicano il permanere di tale situazione per almeno 7-10 giorni dal prossimo mercoledì 12 luglio.
In caso di ondate di calore
Il caldo causa problemi alla salute nel momento in cui altera il sistema di regolazione della temperatura corporea. Normalmente il corpo si raffredda sudando, ma in certe condizioni ambientali questo meccanismo non è sufficiente. Se, ad esempio, il tasso di umidità è molto alto, il sudore evapora lentamente e quindi il corpo non si raffredda in maniera efficiente e la temperatura corporea può aumentare fino a valori così elevati da danneggiare organi vitali. La capacità di termoregolazione di una persona è condizionata da fattori come l'età, le condizioni di salute, l'assunzione di farmaci. I soggetti a rischio sono: le persone anziane o non autosufficienti, le persone che assumono regolarmente farmaci, i neonati e i bambini piccoli, chi fa esercizio fisico o svolge un lavoro intenso all'aria aperta.
Per questo, durante i giorni in cui è previsto un rischio elevato di ondate di calore e per le successive 24 o 36 ore vi consigliamo di seguire queste semplici norme di comportamento:
- non uscire nelle ore più calde, dalle 12 alle 18, soprattutto ad anziani, bambini molto piccoli, persone non autosufficienti o convalescenti;
- in casa, proteggervi dal calore del sole con tende o persiane e mantenere il climatizzatore a 25-27 gradi. Se usate un ventilatore non indirizzatelo direttamente sul corpo;
- bere e mangiare molta frutta ed evitare bevande alcoliche e caffeina. In generale, consumare pasti leggeri.
- indossare abiti e cappelli leggeri e di colore chiaro all'aperto evitando le fibre sintetiche. Se è con voi una persona in casa malata, fate attenzione che non sia troppo coperta.

Ultimo aggiornamento: 28/03/2024, 17:07

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito?1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli?2/2

Inserire massimo 200 caratteri