Comprensorio Archeologico

Minturnae, città romana con teatro, acquedotto, terme, e mercato, conserva un ricco patrimonio archeologico.

Descrizione

Minturnae, fondata nel 296 a.C., occupava una posizione strategica lungo la sponda destra del fiume Garigliano, controllando l'attraversamento fluviale della Via Appia. Le mura che circondavano la città, delimitando un'area originariamente quadrata, costituivano il decumanus della città e regolavano gli accessi attraverso due porte, una ad est e una ad ovest.

Nonostante i successivi ampliamenti urbani, la Via Appia rimase il principale attraversamento della città, e su di essa sorgeva il foro cittadino. Nel II secolo a.C., la città conobbe un periodo di grande splendore, con la costruzione del teatro, dell'acquedotto e la ristrutturazione monumentale dell'area forense.

Il teatro si trovava con la sua fronte sul lato settentrionale del Foro Repubblicano, sovrapposto a una parte delle mura risalenti al III secolo a.C. La struttura del teatro era suddivisa in tre parti: la cavea per gli spettatori, la scaena dove recitavano gli attori e l'orchestra dove si sedevano le persone importanti. Le gradinate, create con muri radiali, includevano anche spazi di servizio, come una latrina. La capacità totale era di circa 4600 posti a sedere, e il teatro era probabilmente coperto da un velarium.

Nello stesso periodo, venne costruito un acquedotto che portava l'approvvigionamento idrico da Capodacqua, attraverso una struttura con arcate e un canale adduttivo. Questo sistema poteva servire una popolazione di centinaia di migliaia di persone.

Nel II secolo d.C., un complesso termale fu costruito a sud della Via Appia, con pavimenti a mosaico in alcune stanze. Sul lato orientale di questo complesso termale si trovavano i tre ambienti principali: il frigidarium, il tepidarium e il calidarium, riconoscibili grazie alla presenza di pilae e suspensurae. A sud del complesso termale si trovava il macellum, o mercato, con un quadriportico e piccoli ambienti adiacenti alla Via Appia.

Restano ancora molte aree della città da esplorare, compreso l'anfiteatro, in un sito che rappresenta un importante tesoro archeologico.

Modalità di Accesso

Biglietto intero: €5

Biglietto ridotto: €2 (dai 18 ai 25 anni)

descrizione immagine

Orari di Apertura

Orario estivo

Tutti i giorni dalle 8:00 alle 16:00.

Orario invernale

Tutti i giorni dalle 8:30 alle 19:00.

Chiusura

Dal 1 gennaio al 25 dicembre

Contatti

Comune di Minturno
Indirizzo

Via Principe di Piemonte, 9

PEC

minturno@legalmail.it

Luogo

Via Ferdinando II di Borbone, 04026, Mintunro (LT)

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito?1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli?2/2

Inserire massimo 200 caratteri